Home Blog Firenze, via libera a matrimoni civili a Santa Maria Novella

Firenze, via libera a matrimoni civili a Santa Maria Novella

0
Firenze, via libera a matrimoni civili a Santa Maria Novella

Firenze, via libera a matrimoni civili nel complesso di Santa Maria Novella

Fiori d’arancio nel complesso di Santa Maria Novella a Firenze. Da settembre sarà possibile sposarsi con rito civile nei locali della ex-infermeria.

L’amministrazione comunale ha deciso di mettere i locali a disposizione di fiorentini e non, per la celebrazione di massimo due matrimoni civili alla settimana. Ci si potrà sposare mercoledì e giovedì alle 13 e, per quanto riguarda le tariffe, questi due giorni saranno completamente assimilati alla cosiddetta “attività istituzionale doverosa”, come spiega una nota del comune di Firenze, ovvero non si pagherà niente se uno degli sposi è residente a Firenze o è iscritto all’Aire (associazione italiana residenti all’estero) di Firenze.

Per tutti gli altri saranno applicate tariffe diversificate, e graduate, in base al luogo di residenza che aumenteranno (in maniera modulare) in base a tre criteri: se uno degli sposi è residente nella Provincia; se uno degli sposi è residente in Italia e se gli sposi sono entrambi residenti all’estero. Al di fuori delle giornate stabilite tutte le altre richieste verranno autorizzate unicamente sulla base della disponibilità dell’ufficio matrimoni del Comune. In questo caso saranno per tutti a titolo oneroso. Le tariffe comprenderanno unicamente le funzioni svolte dagli ufficiali dello stato civile nell’ambito dell’apposito servizio istituzionale di celebrazione dei matrimoni. Per l’affitto dei locali per il ricevimento, saranno applicate le tariffe previste per la concessione delle sale monumentali. “Si tratta di un nuovo, importante servizio per la cittadinanza in un contesto allo stesso tempo esclusivo e scenografico – ha sottolineato la vicesindaca Cristina Giachi – in questo modo offriamo anche la possibilità di conoscere e riscoprire uno dei luoghi più belli della nostra città. Una proposta di grande richiamo sopratutto per gli stranieri, affascinati dall’arte e dalla cultura italiana”. Firenze, intanto, si conferma punto di riferimento per il turismo matrimoniale, fa sapere il Comune: dal 27 febbraio al 3 marzo si svolgerà la seconda edizione ‘Vivi Firenze’, organizzata da ‘Vivi events’, evento formativo rivolto ad aspiranti operatori della event e wedding industry e ai professionisti del settore. Tra i docenti professionisti del calibro di Jeff Leatham, star internazionale del flower design, il floral designer Armando ed Elisa Mocci, luxury destination wedding planner.

Le bellezze della città culla della lingua italiana, la vivacità e genuinità fiorentina, i sapori e i profumi toscani renderanno unico l’evento – hanno sottolineato gli organizzatori – per l’anniversario dei 500 anni della morte di Leonardo da Vinci, ci immergeremo nella cultura rinascimentale, reinterpretando le idee di questo magnifico e primo organizzatore di eventi della storia. Quattro giorni di lezioni teoriche e pratiche, per affinare la propria arte, imparare dai migliori ed immergersi in un ambiente carico di sinergie e nuovi spunti. L’idea del format Viivi nasce da Sara e Roberta di Novia Weddings, agenzia che dal 2012 si occupa di corporate events, cene di gala, matrimoni di lusso, destination weddings in Italia. L’idea di riproporla a Firenze è stata studiata e creata da Simonetta Gavasso proprietaria di rusted vintage che fa parte parte della famiglia proprietaria di Fabbrica Orobia 15 di Milano, e dalla collega toscana Ivonia Apicella, founder del marchio Visionnaire Events & Wedding Project, agenzia di matrimoni ed eventi per clientela straniera in Toscana. Una squadra tutta al femminile, supportata da uno staff fantastico e legata da rispetto, professionalità ed amicizia“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here